EventsNAPLE

MEDIAMORFOSI 2.0. ACT_01 – CURATED BY GABRIELE PERRETTA – SUDLAB | NAPLE

Mediamorfosi 2.0. Act _01
A contribution to the languages of the Art Diversity
Between images, experiences and contexts

Curated by Gabriele Perretta
Opening reception upon invitation: 20th November 2010

SUDLAB Italy is delighted to present Mediamorfosi 2.0. Act_01. A contribution to the languages of the Art Diversity. Between images, experiences and contexts.

The show is part of a series of three exhibitions focused on new media and technologies applied to the arts. The event has been made possible through a special collaboration of SUDLAB Italy and the prestigious WHITEBOX gallery based in New York.

Mediamorfosi 2.0. Act_01 will feature videos and installations by international artists who share a common language in terms of research and investigation on the Arts within the ever evolving context of the information and communication industry. The works will be hosted in a neutral space as to stimulate a dialogue amongst a variety of art experiences. The aim is to promote a reflexion on ‘art diversity’, medialism, metalanguages and multimedia.

The programme follows the premise that the media universe has long been considered one aspect of the Arts Communication Sociology, that has been consequently relegated into a merely aesthetic and auto-referential state. Therefore, Mediamorfosi 2.0. will question the traditional historical and critical approach proposing, at the same time, an alternative curatorial pathway that considers the current media thinking the beginning of the art research rather than the outcome of it.

The featuring videos and installations will show a hybrid use of programming languages (i.e. hypertexts, QR codes, tags, mark-ups, nanotechnology)  which set the ground for those interactions, tensions and semiotic oppositions converging into the everyday practice of contemporary media culture.

Featuring artists:

Rosaria Iazzetta, Giuliana Laportella, Antonella Mazzoni, Matteo Cremonesi, Piero Gatto, Antonello Matarazzo, Vedova Mazzei, Giulia Piscitelli, Lello Lopez, Franco Silvestro, Gabriele Di Matteo, Nello Teodori, Rita Casdia, Fabrice De Nola, Henrich Nicolaus, G.P. Mutoid, Cast, Clemens Furtler, Richard Kern, Doris Bloom, Daniela Cignini, Giovanna Brogna Sonnino, Astrid Nippoldt, Cesare Accetta, Lucio Tregua, Fabrizio Passarella, Miltos Manetas, Fathi Hassan, Karin Andersen, Christian Rainer, Anita Fontaine, Raymond Harmon, Ali Hossaini, Carlos Irijalba, Marko Mäetamm, Derek Ogbourne, among the others..

SUDLAB is a Visual Arts and ICT Research Centre fostering creative interaction, communication, and cultural exchanges at a global level. Its fundamental values rely on artistic and cultural excellence, freedom of cooperation as well as knowledge sharing. The centre is also a partner of regional bodies engaged in Local Development Projects.

Curated by Gabriele Perretta
Art Consultant: Juan Puntes
Programme Manager: Antonio Perna
Art Web Director: Rosaria Millo
Organisational staff: Chiara Pirozzi, Rachele Bernini, Gea Somazzi, Roberto Presicci, Susie.
Press Office: Francesca Di Fraia, Clementina Crocco, Diana Caccavale.
Technical Staff: Giampiero Sapienza, Marida Giordano, Stefano Miranda, Antonio Protano, Silvia Pignalosa.

Info: SUDLAB
II Viale Merina, 4-6  – 80055 Portici, (Na). Italy.
www.sudlab.com info@sudlab.com Tel. +39 081 274763 Mob+39 3920853880

——-

Mediamorfosi 2.0. Act _01
Contributi alle lingue dell’arterità
Between the images, experiences and contexts …

A cura di  Gabriele Perretta
Inaugurazione ad invito: 20 novembre 2010

SUDLAB Italia è lieto di presentare
Mediamorfosi 2.0.
Contributi alle lingue dell’arterità Act_01. Between images, experiences and contexts.

La mostra si inserisce all’interno di un ciclo di tre eventi espositivi che hanno come motivo conduttore l’indagine e la documentazione delle  ricerche artistiche contemporanee, espressioni della poetica mediale. Attraverso il partenariato tra SUDLAB Italia e la prestigiosa galleria WHITEBOX di New York Mediamorfosi 2.0. Act_01 accoglierà i lavori-video e le installazioni di artisti internazionali. Gli artisti invitati a partecipare all’evento sono accomunati dall’utilizzo, nei loro percorsi di ricerca, dei linguaggi e delle forme mediali come modalità di espressione, ibridazione e/o comunicazione. Le opere si troveranno a dialogare in uno spazio neutro, dove il confronto fecondo tra le differenti esperienze estetiche condurrà ad una profonda riflessione su temi quali arterità, medialismo, metalinguaggi e multimedialità.

Mediamorfosi 2.0. Act_01 parte dal presupposto che per troppo tempo l’universo mediale è stato considerato esclusivamente una materia della sociologia della comunicazione dell’arte, leggibile solo in termini di estetica sociale e di puro pensiero autoreferenziale. L’evento promosso, dunque, vuole mettere alla prova un approccio storico-critico e curatoriale alternativo che considera il pensiero mediale “all’opera” non come un’appendice alla dottrina o all’ambito dei sistemi del fare artistico, bensì come una vocazione precoce sviluppatasi molto prima che si potessero concentrare o esaurire le attitudini della ricerca dei singoli artisti coinvolti. I video e le installazioni proposte, attraverso l’utilizzo ibrido e combinato a vari livelli dei linguaggi di programmazione esistenti (ipertesti, codici QR, tag, markup, nanotecnologia), si proporranno di riportare in luce quel vivo groviglio di tensioni, confronti, opposizioni semiotiche che ha fatto della cultura del medialismo un’affascinante scenografia per la pratica odierna, e che ha avuto uno dei suoi frutti più maturi nell’attuale “azione artistica mediale diffusa”.

Opere di:
Rosaria Iazzetta, Giuliana Laportella, Antonella Mazzoni, Matteo Cremonesi, Piero Gatto, Antonello Matarazzo, Vedova Mazzei, Giulia Piscitelli, Lello Lopez, Franco Silvestro, Gabriele Di Matteo, Nello Teodori, Rita Casdia, Fabrice De Nola, Henrich Nicolaus, G.P. Mutoid, Cast, Clemens Furtler, Richard Kern, Doris Bloom, Daniela Cignini, Giovanna Brogna Sonnino, Astrid Nippoldt, Cesare Accetta, Lucio Tregua, Fabrizio Passarella, Miltos Manetas, Fathi Hassan, Karin Andersen, Christian Rainer, Anita Fontaine, Raymond Harmon, Ali Hossaini, Carlos Irijalba, Marko Mäetamm, Derek Ogbourne.

SUDLAB e’ un centro di Ricerca e Sviluppo Locale attraverso le Arti contemporanee e le Nuove Tecnologie della Comunicazione e dell’informazione applicate alla Cultura. Spazio aperto in continuo divenire. SUDLAB è un openlab di ricerca artistica e culturale ad alto coefficiente tecnologico. Spazio multiplo ideato per favorire le interazioni creative, la comunicazione delle espressioni e delle culture locali, attraverso forme inedite di aggregazione interdisciplinari, utilizzo creativo e generativo dei nuovi media, supporto di progetti giovani ed innovativi. I Valori fondamentali di SUDLAB sono l´eccellenza artistica e culturale, la libera cooperazione e condivisione di conoscenza. Per il know-how e la rete di relazioni settoriali negli ambiti arte e cultura, SUDLAB é partner in progetti di progetti di Sviluppo Locale attraverso le Arti e le Nuove Tecnologie.

Curatore: Gabriele Perretta
Consulente Artistico: Juan Puntes
Programme Manager: Antonio Perna
Web Art Director: Rosaria Millo
Staff organizzativo: Chiara Pirozzi, Rachele Bernini, Gea Somazzi, Roberto Presicci, Susie.
Ufficio Stampa: Francesca Di Fraia, Clementina Crocco, Diana Caccavale.
Staff tecnico: Giampiero Sapienza, Marida Giordano, Stefano Miranda, Antonio Protano, Silvia Pignalosa.

Info: SUDLAB
II Viale Merina, 4-6  –  80055 Portici, (Na). Italy.
www.sudlab.com info@sudlab.com Tel. +39 081 274763 Mob+39 3920853880

Previous post

OVER THE UNDER, MANHOLE ART TELLS THE STORY OF A CABLED CITY, VIA MONTENAPOLEONE | MILAN

Next post

LUCILLA MELONI, KINETIC AND PROGRAMMATIC ART, THE ART OF MOVEMENT, EDIEUROPA GALLERY | ROME

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *