CAPE TOWNROMETop News

BUON VIAGGIO AMICA MIA…

Il ricordo di Rino Telaro

Ho conosciuto Roberta Filippi nel 1969 in Piazza della Signoria a Firenze. Ero rimasto solo con una busta di panni dopo che il mio amico con cui ero partito, facendo l’autostop, mi aveva lasciato perché non se la sentiva di continuare così; seduto sulle scale con la mia busta, incontro lo sguardo di Roberta e dopo esserci presentati, mi chiese se volevamo continuare il viaggio insieme per andare in Cecoslovacchia.
Accettai volentieri e dopo aver infilato le mie cose nel suo enorme zaino, ci mettemmo a parlare del più e del meno, fino a notte fonda. Dovevamo trovare un posto tranquillo dove dormire e fra le tante opzioni, alla fine, decidemmo di dormire sul lungo Arno.
Avevamo a disposizione un solo sacco a pelo e per fortuna, riuscimmo ad infilarci in due. Al risveglio, il sacco a pelo era completamente bagnato dalla rugiada, ma noi eravamo asciutti e riposati, così prendemmo le nostre cose e ci incamminammo verso l’autostrada per continuare il nostro viaggio.

Il primo passaggio, ci portò fino a Milano dove passammo la notte da una mia zia e l’indomani, di nuovo con il pollice al vento. Volevamo andare in Cecoslovacchia, ma attraversare l’Austria, fu impresa impossibile, così il primo passaggio che trovammo, di un signore che si recava a Munich, lo prendemmo senza esitare. L’autista volava come il vento, facemmo Innsbruck – Monaco in poche ore.
Agli inizi di settembre, lasciai Monaco per ritornare in Italia, Roberta restò e fu così che ci perdemmo di vista.

Qualche anno dopo, frequentavo l’ambiente artistico romano e in particolare la zona di via del Babuino a Roma ed un giorno, appunto, mi trovai davanti l’entrata di una galleria con porta a vetro e in lontananza dietro una scrivania, vidi una donna a cui domandai se era possibile visitare la mostra. Mi fece entrare e poi con un sorriso sulle labbra mi chiese: “ti chiami per caso Rino?”, alzai lo sguardo e con gioia gridai: “Roberta!” Da allora non ci siamo più persi di vista ed abbiamo anche collaborato in varie mostre.

Buon viaggio amica mia.
Rino Telaro (Movimento Brut) – www.manifestobrut.org

 

Roberta Filippi, Presidente Associazione l’Altro Sguardo-Artisti associati, Direttore Artistico del Centro Internazionale Antinoo per l’Arte-Archivio M. Yourcenar, co-fondatrice del Consorzio Casa delle Arti Visive e nel direttivo del Coordinamento delle Associazioni Artisti Visivi di Roma, già nella Commissione Cultura del Complesso Museale di S. Caterina da Siena in Roma, membro dell’Associazione internazionale Manifesto Brut, Presidente della Commissione Pittori e Scultori ENAP.

Curriculum Roberta Filippi – download pdf

UN GRANDE LUTTO PER ABOUT ART, PERDIAMO LA CARA AMICA ROBERTA FILIPPI

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Previous post

WORLDVIEW: ANTROPOLOGIA DELL’ECO-VISIONE - PRIMO PIANO LIVINGALLERY - LECCE

Next post

UN NODO COME UN QUANTO ... NON SEPARATO DI UNIVERSO. EMANUELA LENA, STUDIO.RA

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.