ArchitectureRIMINI

AT ECOMONDO 2012 A PREVIEW OF THE ZERO – IMPACT CITY – RIMINI

Città sostenibile - Copyright: Culturalia
Città sostenibile – Copyright: Culturalia

AT ECOMONDO 2012
A PREVIEW OF THE ZERO-IMPACT CITY
DESIGNED BY ANGELO GRASSI FOR THE “SUSTAINABLE CITY” PROJECT

Ecomondo, Rimini Fiera
November 7-10, 2012
Wednesday to Friday: 9 a.m. – 6 p.m.
Saturday: 9 a.m. – 5 p.m.

The 2012 edition of Ecomondo, the international annual exhibition on sustainable development based on the recovery of materials and energy held in Rimini, will feature a remarkable novelty. An important project will finally be completed this year – supervised by designer Angelo Grassi, a latest generation urban agglomerate will be accessible during the Sustainable City event. Eco sustainability and zero-impact are the goals of this model of smart city that translates the latest trends of sustainable design and urban planning into reality. The visitors will actually move around this city and explore its streets and districts.

Launched at Rimini Fiera in 2007 by Ecomondo with the scientific contribution of eAmbiente S.r.l., the Sustainable City project was originally an exhibition of several sustainable designs located in various European cities. This year Sustainable City will become real as an actual city entirely built of reused materials, a sample of urban fabric entirely founded on environmental sustainability, zero-impact and the transformation of scrap material: a sustainable city that, being supported by technologies already in use, could become a reality even now.

“Urban agglomerates that rely on renewable energy and public transportation networks fuelled by such energy, management technologies that minimize wastage, floors made of reused tires, compost from waste, street paved with reused plastic are just a few of the tangible and real examples of what can be done to improve the life standards of our homes and cities”, says Angelo Grassi, the designer who conceived and designed the prototype of smart city for Sustainable City. He describes it as a “project of urban life for the near future”, already viable in the present as it reuses and transforms scrap material in order to improve the cities we live in and reduce their impact on the eco-system by minimizing the use of non-renewable energy sources.

The Sustainable City will be built on a 6,000 square meter area as a four-district development, with each district devoted to and accommodating specialized areas. The Agora, a meeting point for the smart city, will be found at the city’s entrance as a special urban space as well as a symbolic hub for the city’s public life, entirely paved with natural insulation materials, a nod to Northern European tradition and an example that Italy should follow. All the districts in the Sustainable City will be different, each with its own symbolic material, and devoted to a specific aspect of environmental sustainability: sustainable mobility, building and redevelopment, “smart” networks (energy, data, waste management) and energy saving. The districts are complementary and interconnected with their surroundings, green areas and transportation networks, urban furniture and vegetable gardens.

One of the event’s main attractions will be the biolake, another feature in the Sustainable City’s model of urban reconstruction: a man-made basin with a water treatment system that avoids artificial devices and relies instead on the introduction of natural elements which filter the water and make it fit for swimming. Being virtually self-reliant and requiring very low maintenance, the biolake represents an excellent feature for urban and landscape design.

Located at Ecomondo’s east entrance, the Sustainable City’s pavilion will also offer large lounge areas, restaurants offering bio and locally produced food, a garden area, as well as a “co-working” area, or a shared space for interviews, wi-fi area, desks and many other features.

The companies’ display units in the smart city’s four districts will be located according to their specific market section: energy, building, mobility, waste management, social education, leisure and communication. In addition, each company will be provided with an area for technical and storage requirements in the district tower.

The event’s dense program, entirely accessible on www.cittasostenibile.net, includes several and diverse activities such as workshops and lectures about environmental sustainability and elements that may contribute to a redefinition of cities in order to make them more compatible with the environment and a continuing pursuit of alternative solutions.

Sustainable City shows that cities can be built with materials and techniques that, simply inconceivable just a few years ago, are perfectly viable now and, due to their consistently critical focus on self-awareness, provide an alternative to traditional techniques and approaches.

Venue:
Rimini Fiera
Via Emilia, 155 – 47921, Rimini
Pavilion D7-B7, east entrance

Dates and times:
7 through 10 November 2012
Wednesday to Friday, 9 a.m. to 6 p.m. – Saturday, 9 a.m. to 6 p.m.

Admission:
Full fare 15 euro – Reduced fare 5 euro – 2-day ticket 25 euro
Info: www.cittasostenibile.net info@cittasostenibile.net

Pressoffice:
Culturalia
– Bologna, Vicolo Bolognetti 11 – Tel. 051 6569105 fax 051 29 14955,
info@culturaliart.com –  www.culturaliart.com

.-.-.

ECOMONDO 2012 OSPITERÀ IN ANTEPRIMA L’ALLESTIMENTO DI UNA CITTÀ A IMPATTO ZERO
A CURA DI ANGELO GRASSI PER IL PROGETTO  “CITTÀ SOSTENIBILE”

Presso Ecomondo, Rimini Fiera
7-10 novembre 2012
da mercoledì a venerdì 09.00 – 18.00
sabato 09.00 – 17.00

L’edizione 2012 di Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia dello sviluppo sostenibile che si tiene annualmente a Rimini, ospiterà una grande novità. Un importante progetto si perfeziona e prende finalmente forma quest’anno e, sotto la direzione del designer Angelo Grassi, verrà realizzata, all’interno del progetto Città Sostenibile, un agglomerato urbano di ultima generazione, che mira all’ecosostenibilità e all’impatto zero, una città intelligente che traduce in realtà le ultime tendenze del design sostenibile e del planning urbano. All’interno di questa città sarà possibile muoversi, camminare, percorrerne le strade e scoprirne i quartieri.

Il progetto di Città Sostenibile nasce nel 2007 a Rimini Fiera, promosso da Ecomondo con la collaborazione scientifica di eAmbiente S.r.l., e si configura inizialmente come una esposizione di diversi progetti sostenibili dislocati in varie città europee. Quest’anno Città Sostenibile assumerà una forma reale e vedrà la realizzazione di una vera e propria città interamente costruita con materiali di riuso, uno spaccato urbano completamente votato all’ecosostenibilità, all’impatto zero e alla trasformazione dei materiali di scarto: una città sostenibile dunque, che sarebbe già realizzabile sfruttando le attuali tecnologie di cui siamo in possesso.

“Agglomerati urbani vivi grazie alle energie rinnovabili e ai mezzi di trasporto che le sfruttano per servire la collettività, tecnologie di gestione che annullano gli sprechi, pavimenti da pneumatici usati, compost dai rifiuti, fondi stradali da plastiche esauste sono solo alcuni degli esempi tangibili e concreti di cosa si possa già fare per migliorare la qualità di vita nelle nostre case e nelle nostre città”. Queste sono le parole del designer Angelo Grassi, che ha curato l’ideazione e la progettazione del prototipo di città intelligente per Città Sostenibile, che descrive come un “progetto di vita urbana nel futuro prossimo” già attuabile e che riutilizza e trasforma lo scarto, con l’obiettivo di migliorare le città che abitiamo e ripensare l’impatto che queste hanno sull’ecosistema, limitando l’utilizzo di fonti non rinnovabili di energia.

La Città Sostenibile sarà allestita in un’area di 6000 mq e sarà articolata in quattro quartieri, ulteriormente suddivisi al proprio interno in aree diversificate. All’ingresso della città vi sarà una zona Agorà, punto di convergenza della smart city, lo spazio urbano per eccellenza nonché luogo simbolico dell’aggregazione cittadina, completamente rivestito di materiale isolante naturale, una sorta di omaggio al Nord Europa che intende allo stesso tempo invitare l’Italia a seguirne l’esempio. Ogni quartiere della Città Sostenibile sarà differente, caratterizzato da un proprio materiale-simbolo e dedicato ad un aspetto diverso dell’ecosostenibilità: la mobilità sostenibile, l’edilizia e la riqualificazione del territorio, le reti “smart” (energetiche, di dati, di rifiuti) e il risparmio energetico. I quartieri si integrano e dialogano con tutto ciò che li circonda, con le aree verdi e con le vie di comunicazione, con gli elementi di arredo urbano e con gli orti circostanti.

Uno dei punti nevralgici della manifestazione sarà costituito dal biolago, che troverà posto nella ricostruzione urbana della Città Sostenibile: uno specchio d’acqua artificiale in cui la depurazione delle acque non avviene nella maniera tradizionale, con l’impiego di sistemi artificiali, ma con l’inserimento di elementi naturali al suo interno che ne filtrano le acque rendendole balenabili. Grazie alla sua sostanziale autonomia e alla scarsissima necessità di manutenzione, il biolago rappresenta una valida alternativa per la pianificazione urbana e paesaggistica.

All’interno del padiglione dedicato a Città Sostenibile, situato presso l’ingresso est di Ecomondo, trovano posto anche ampie aree lounge, un’area ristoro biologica, un’area parco, ristoranti rigorosamente a km 0 e un’area di “coworking”, ovvero uno spazio condiviso che ospiterà una zona per le interviste, un’area wi-fi, desks e molto altro.

Gli espositori delle aziende saranno ospitati all’interno dei quattro quartieri della smart city, distribuiti a seconda dell’area di afferenza: energia, building, mobilità, gestione dei rifiuti, social education, tempo libero e comunicazione. Oltre al proprio stand, ogni espositore avrà a disposizione anche uno spazio all’interno della torre del quartiere, per le operazioni tecniche di allestimento e magazzino.

Il fitto programma della manifestazione, interamente consultabile sul sito www.cittasostenibile.net, prevede molte attività diversificate, tra cui workshop e conferenze che hanno come tema fondante l’ecosostenibilità e le realtà che possono contribuire a ripensare le città nel segno del rispetto ambientale e della ricerca costante di strade alternative.

Città Sostenibile ci mostra la possibilità di città costruite con materiali e tecniche impensabili solo pochi anni fa, ma che oggi sono realizzabili e costituiscono una via alternativa alle tecniche e ai punti di vista tradizionali, caratterizzata da un approccio sempre critico e cosciente.

Sede:
Rimini Fiera
Via Emilia, 155 – 47921, Rimini
Padiglione D7-B7, ingresso est

Date e orari:
dal 7 al 10 novembre 2012
da mercoledì a venerdì dalle 09.00 alle 18.00
sabato dalle 09.00 alle 17.00

Previous post

JIRI KOVANDA TWO GOLDEN RINGS - MUSEO NACIONAL CENTRO DE ARTE REINA SOFÍA

Next post

BAMBOCCIONI - TEATRI: DEI SERVI (ROMA) - MARTINIT, SOCIALE DI SEGRATE (MILANO) - TRAIANO DI FIUMICINO

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *