Biennale di VeneziaCOMOVENICE

THE MOST BEAUTIFUL KUNSTHALLE IN THE WORLD FOR ONCE IN VENICE

The most beautiful Kunsthalle in the World for once in Venice
Italian Non-profit

Ninth meeting
Organized with the collaboration of IUAV and Nomas Foundation, Rome.
June 1 2011 at 2.30 pm, Aula B, ex-Convento delle Terese, IUAV, Dorsoduro 2206 I-30123 Venice

Italian Non-Profit, the tenth encounter of the project of The most beautiful Kunsthalle in the world, will not be held in its usual location, the Fondazione Antonio Ratti in Como, but will take place in Venice at the Aula B, ex-Convento delle Terese, IUAV, on Wednesday the 1st of June 2011, on the occasion of the inauguration of the 54. Venice Biennale.

Roberto Pinto will introduce the meeting, during which will intervene Emanuela De Cecco and Stefano Chiodi.

With assistance of: Sottobosco (Eugenia Delfini, Nicola Nunziata, Fausto Falchi, Pasquale Nunziata, Tiziano Manna); Granaio (Camilla Pietrabissa, Giovanni Saladino); S.a.l.e (Mark Baravalle); Fucking Good Art (through the project Developed with Nomas Foundation, Rome).

Coordinator: Marina Sorbello

This encounter aims to analyze how from the bizarre and anarchic conformation of the Italian system, have emerged islands of resistance and experimentation for contemporary art, and how these experiences can become the foundations to rethink the logic and operating modes of making, thinking and exhibiting art in Italy. The non-profit system (and beyond) is at the center of our debate, to understand how its logic can be turned into food for thought and provide ideas for improving the situation of the Italian landscape.

The most beautiful Kunsthalle in the world is a project conceived by Fondazione Antonio Ratti together with the Camera di Commercio di Como (in the ambit of the initiative Laboratorio) with the collaboration of the Graduate Program in Visual and Performing Arts (Clasav) of the University IUAV of Venice and of the Centro ASK (Art, Science, Knowledge) of the University Bocconi of Milan, with the aim to elaborate an original programme for a future Centre of Contemporary Arts in Como.

Laboratorio Como is a project of the Camera di Commercio, developed within the last years, which represents a moment of research and analysis of the multiple connections that unify economic growth, innovation, urban development, culture, creativity, evaluating the role that Como and its territory can play in the current general context.

The entire project is under the scientific responsibility of the Director of the Fondazione Antonio Ratti, Marco De Michelis, with the general coordination of Filipa Ramos.

The materials will constitute an open archive, available of the websites of Fondazione Antonio Ratti www.fondazioneratti.org and of Laboratorio Como www.laboratoriocomo.it

Next conference
Tuesday, 21 June 2011.6 pm
XI
. Displays
Keynote speaker: Bruce Altshuler (New York University)
Iwona Blazwick (Whitechapel, London)
Andrea Lissoni (HangarBicocca, Milano)
Mario Lupano (IUAV, Venezia)
Coordinatore: Stefano Collicelli Cagol

..)(..

La Kunsthalle più bella del mondo per una volta a Venezia
decimo appuntamento
Italian Non-profit
in collaborazione con IUAV, Venezia e Nomas Foundation, Roma.
1 Giugno 2011 ore 14:30 presso l’Aula B, ex-Convento delle Terese, IUAV, Dorsoduro 2206 I-30123 Venezia

Italian Non-Profit, il decimo appuntamento della Kunsthalle più bella del mondo, non si terrà nella consueta sede della Fondazione Antonio Ratti, a Como ma avrà luogo a Venezia presso l’Aula B, ex-Convento delle Terese, IUAV, mercoledì 1 giugno 2011, in occasione dell’inaugurazione della 54. Biennale di Venezia.

Roberto Pinto introdurrà l’incontro, durante il quale interverranno: Emanuela De Cecco e Stefano Chiodi. L’incontro sarà coordinato da Marina Sorbello.

Ci saranno inoltre quattro brevi interventi di:

Sottobosco (Eugenia Delfini, Nicola Nunziata, Fausto Falchi, Pasquale Nunziata, Tiziano Manna); Granaio (Camilla Pietrabissa, Giovanni Saladino); S.a.l.e (Marco Baravalle);  Fucking Good Art (con la presentazione di un progetto commissionato da Nomas Foundation, Roma)

L’intento di questa giornata è capire come dalla bizzarra e anarchica conformazione del sistema Italiano siano emerse sacche di resistenza e di sperimentazione per l’arte contemporanea. Inoltre, capire come tali esperienze possano diventare le basi su cui imbastire i nostri ragionamenti sul funzionamento, le logiche e le modalità operative del fare, produrre, pensare e esporre arte in Italia. Il sistema non-profit (e non solo) è stato, quindi, messo al centro del nostro dibattito per capire come le sue logiche si possano trasformare in spunti di riflessione e proposte per un miglioramento della situazione e del panorama italiani.

Quali spazi di ricerca, che in situazioni più strutturate non esistono, sono rimasti aperti o sono nati proprio a causa delle deficienze italiane?

Che ruolo possono avere gli spazi non-profit nel creare le premesse per un sistema maggiormente indipendente rispetto al mercato e alla mercificazione che viene richiesta all’artista?

Si tratta solo del risultato di esigenze contingenti o si possono ipotizzare la crescita e la stabile presenza di questo modello?

C’è una specificità delle esperienze legate alla programmazione, alle modalità espositive e progettuali promosse da queste realtà o esse hanno solo cercato di supplire alle carenze del sistema?

Ci sono artisti, esperienze, modi di approccio all’arte che potrebbero nascere e svilupparsi proprio grazie a tali condizioni?

La struttura complessa e contraddittoria dello sviluppo degli spazi non-profit può essere rappresentativo di un sistema «liquido»? E in questo caso corrisponde anche un’evoluzione auspicabile, più feconda di sviluppi che possiamo convenire come positivi?

La Kunsthalle più bella del mondo è un progetto concepito dalla Fondazione Antonio Ratti e dalla Camera di Commercio di Como (nell’ambito dell’iniziativa Laboratorio Como), con la collaborazione del Corso di Laurea magistrale in Arti Visive dell’Università IUAV di Venezia e del Centro ASK dell’ Università Bocconi di Milano, con l’obiettivo della elaborazione di un programma originale per un futuro Centro delle Arti Contemporanee nel capoluogo lariano.

Laboratorio Como è un progetto della Camera di Commercio, avviato già da qualche anno, che rappresenta un momento di esplorazione ed analisi delle molteplici interconnessioni che uniscono crescita economica, innovazione, sviluppo urbano, cultura, creatività, valutando il ruolo che

Como e il suo territorio possono assumere nell’attuale contesto evolutivo generale.

La responsabilità scientifica del progetto La Kunsthalle più bella del mondo è di Marco De Michelis, Direttore della Fondazione Antonio Ratti, con il coordinamento di Filipa Ramos.

Tutti i materiali via via prodotti costituiranno un archivio aperto, consultabile sul sito della Fondazione Antonio Ratti: www.fondazioneratti.org e su quello di Laboratorio Como www.laboratoriocomo.it.

Prossimo appuntamento gennaio-giugno 2011

Martedì, 21 giugno 2011, ore 18
XI
. Displays
Keynote speaker: Iwona Blazwick (Whitechapel, London)
Andrea Lissoni (HangarBicocca, Milano)
Mario Lupano (IUAV, Venezia)
Coordinatore: Stefano Collicelli Cagol

..)(..

Fondazione Antonio Ratti
Villa Sucota
Via per Cernobbio, 19
22100 Como – I
T.: +39 031233211
www.fondazioneratti.org

Previous post

GOLDEN LIONS FOR LIFETIME ACHIEVEMENT OF THE 54th INTERNATIONAL ART EXHIBITION

Next post

STEVEN SHEARER TO REPRESENT CANADA AT THE 54TH BIENNALE VENEZIA

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *