EventsFIRENZE

DONATO DI ZIO – ATMOSFERE DANTESCHE – A CURA DI GILLO DORFLES – BIBLIOTECA RICCARDIANA – PALAZZO MEDICI RICCARDI – FIRENZE

Ombre (Inferno, canto V), 2001 Matita e inchiostro nero e rosso su carta, 32 x 32 cm, Collezione Gillo Dorfles
Ombre (Inferno, canto V), 2001
Matita e inchiostro nero e rosso su carta, 32 x 32 cm, Collezione Gillo Dorfles

Palazzo Medici Riccardi
Biblioteca Riccardiana
DONATO DI ZIO
Atmosfere dantesche
Palazzo Medici Riccardi, via Cavour, 1 – Firenze
Biblioteca Riccardiana
24 ottobre 2013 – 10 gennaio 2014

Artista abruzzese tra i più significativi dell’arte grafica italiana degli ultimi anni, Donato Di Zio sarà presente nella Sala esposizioni della Biblioteca Riccardiana con una rassegna di opere testimoni della sua personale ricerca sorta dalle sollecitazioni evocate dalla Commedia di Dante.
Con un linguaggio proprio, linguaggio che nella varietà delle espressioni e dei soggetti mantiene una sua coerenza interna, Di Zio indaga i vari temi danteschi abbandonandosi a suggestioni personali: dai dannati dell’Inferno, dove la figurazione tocca accenti drammatici e dove la vicenda di Paolo e Francesca occupa accanto a quella di Achille e Deidamia alcuni dei fogli più sentiti, al Purgatorio e al Paradiso

Saranno affiancati alle opere di Di Zio alcuni manoscritti riccardiani tesi a indicare percorsi talvolta convergenti talvolta divergenti. Il Ricc. 1038 contenente Il cammino di Dante di Piero Buonaccorsi presenta una particolare Topografia dell’Inferno dantesco; il Ricc. 309 splendido manoscritto del XIII secolo, offre una inusuale miniatura con la Discesa agli Inferi di Cristo; il Ricc. 492, il famoso Virgilio riccardiano, con le sue splendide vignette miniate che raccontano le vicende della guerra di Troia;
il Ricc. 1028 ove è raffigurato il Paradiso in un’antiporta illustrata e l’edizione della Commedia del Landino con le incisioni di Baccio Baldini su disegni probabilmente del Botticelli.

Il catalogo a cura di Gillo Dorfles, pubblicato da Edizioni Gabriele Mazzotta, rinnova la lunga collaborazione tra l’artista e la storica casa editrice d’arte milanese, rapporto che negli anni ha documentato gli sviluppi stilistici e il cammino svolto da Di Zio nei principali eventi espositivi a lui dedicati. Oltre a presentare un importante apparato iconografico sui temi danteschi che propone il lavoro dell’artista in relazione con le storiche testimonianze della Commedia in possesso della Biblioteca Riccardiana, il catalogo si sofferma anche sulla produzione più recente presentando alcuni lavori inediti. Molte inoltre le testimonianze scritte da alcune tra le personalità più significative del panorama culturale italiano tra cui: Gillo Dorfles, Rita Levi-Montalcini, Marco Sclarandis, Valentino Ceneri, Katrin Wegener, Don Backy, Matteo Galbiati, Mauro Palma, Franco Grillini, Giovanni Pallanti, Rodolfo Ceccotti, Giovanna Lazzi, Silvia Castelli, Gabriele Mazzotta e Annamaria Cirillo Di Paolo.

L’evento è Patrocinato da:
MIBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, Comune di Firenze, Provincia di Firenze,
Fondazione Il Bisonte per lo Studio dell’Arte Grafica – Firenze, Società delle Belle Arti Circolo
degli Artisti Casa di Dante – Firenze.

Inaugurazione:
Firenze, Palazzo Medici Riccardi, Sala Luca Giordano
24 ottobre 2013 ore 16,30

Orari: Biblioteca Riccardiana:
lunedì e giovedì 8.30 – 17.00 – martedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 13.30 – sabato e domenica chiuso
Via Ginori 10, 50123 Firenze
Telefono: 055 212586 055 293385 – b-ricc.informazioni@beniculturali.ithttp://www.riccardiana.firenze.sbn.it

Ufficio Stampa Edizioni Gabriele Mazzotta
Stefano Sbarbaro – Comunicazione e Rapporti con i media
cell. 3929821475 tel. 02878380 – stefano.sbarbaro@mazzotta.it – http://www.mazzotta.it

Previous post

BRERART - THE PLACE WHERE THE ART WORLD MEETS - MILAN

Next post

LE SURRÉALISME ET L’OBJET - CENTRE POMPIDOU

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *